La bellissima Ischia

La scorsa estate mi trovavo a Napoli per una breve vacanza e avevo pianificato una gita alla splendida isola di Ischia, che non avevo mai visto. Quale migliore occasione per visitarla? Dopo aver acquistato senza difficoltà il biglietto direttamente online nel sito ufficiale della Caremar, scegliendo l’orario più favorevole alle mie esigenze, ogni ora infatti la compagnia mette a disposizione le partenze di traghetti e aliscafi per Ischia, mi sono quindi recato al porto di Napoli per imbarcarmi sul traghetto della compagnia. Non avevo un veicolo al seguito, ma la Caremar permette di portare con sè l’auto o la moto a prezzi modici. La flotta comprende diversi mezzi, come traghetti, veloci motonavi e catamarani. Il traghetto con il quale ho viaggiato era veramente confortevole ed è stato un piacere attraversare il canale che separa la costa napoletana con l’isola. Dal ponte ho potuto immortalare gli splendidi panorami con la mia macchina fotografica, mentre all’interno mi sono concesso un buon caffè presso il bar della nave. Tutto il personale è stato sempre gentile e disponibile a fornirmi le informazioni richieste.

Dopo pochi minuti siamo giunti ad Ischia. Me l’avevano descritta come un luogo dal grande fascino, ma non mi aspettavo di assistere a scenari così incantevoli. Appena arrivato ho subito iniziato la mia passeggiata verso il borgo di Ischia Ponte, costeggiando la riva destra, frequentatissima e ricca di locali e ristorantini. Gli edifici dalle facciate colorate, uno addossato all’altro, sono pittoreschi e caratteristici, propri dello stile mediterraneo. Mi sono quindi diretto verso il Castello Aragonese, il simbolo di Ischia, attraversando la stretta lingua di terra che lo collega con l’isola. Fortunatamente era aperto, così ne ho approfittato per visitarlo e salire in ascensore fino al punto più alto: un vero spettacolo.

Al fine di godermi l’isola in pieno relax, avevo prenotato un bed & breakfast dove ho trascorso la notte, dopo una cena in un piccolo ristorante dalle atmosfere tipiche. Il mattino dopo mi sono recato a Forio dove ho ammirato la piazza San Gaetano, vero e proprio salotto cittadino. Ho iniziato quindi il mio tour fotografico tra le stradine, le torri e le chiese del paese: non riuscivo più a fermarmi, tanto era il materiale da immortalare. Purtroppo il mio tempo a disposizione su questa meravigliosa isola era terminato e mi sono diretto verso il porto, per ripartire verso Napoli, con la promessa di visitare ancora Ischia.